CONTATTACI

Baia di Halong – Vietnam

Baia di Halong (Patrimonio mondiale dell’Umanità), Vietnam.

Posizione: la baia di Halong si trova nel nord-est del Vietnam, fa parte della parte occidentale del Golfo del Tonchino, comprende il mare della città Ha Long, la città Cam Pha ed una parte dell’isola Van Don. A Sud-ovest confina con l’isola Cat Ba, ad Ovest con terraferma con un litorale di 120 km. La baia una la superficie totale di 1553 km2, costituita da 1969 isole e isolotti, tra cui 989 isole nominate e 980 isole anonime. L’area riconosciuta come patrimonio mondiale dall’UNESCO ha una superficie di 434 km2, comprende 775 isole, come un triangolo con tre vertici sono l’isola di Dau Go (ovest), lado di Ba Ham (sud) e l’isola di Cong Tay (est) .

La baia di Ha Long è un patrimonio unico perché questo sito contiene le tracce importanti nel processo di formazione e di sviluppo della storia della Terra, risulta la culla residenziale degli antichi vietnamiti, allo stesso tempo rappresenta le grandi opere d’arte plastica della natura con la presenza di migliaia di isole rocciose multiformi, di molte interessanti grotte raggruppate in un mondo sia vivace che magico. Inoltre, la baia di Ha Long ospita la gran biodiversità con ecosistemi tipici insieme a migliaia di specie animali e vegetali abbondanti e diverse. Essa è anche associata con i valori culturali – la storia eroica della nazione.

Valore estetico: la baia di Ha Long caratterizza con un sistema di isole rocciose e grotte magnifiche. Nella baia di Ha Long ci sono due tipi di isole: isole calcaree e quelle di scisto, concentrate nelle due aree principali cioè la regione nel sud-est della baia di Bai Tu Long e quella nel sud-ovest della baia di Ha Long. Si tratta delle immagini più antiche del terreno con l’età tettonici di 250 – 280 milioni di anni, e del risultato delle attività di sollevare e abbassare più volte dal continente al fondo di mare. Il processo di erosione carsica e di degradazione meteorica rende quasi completamente Halong un mondo unico.

Centinaia di isole rocciose, ogni isola porta una forma diversa molto vivace: Hon Dau Nguoi ( isolotto di testa dell’uomo), Hon Rong (isolotto di Drago), Hon La Vong (isolotto di pescatore vecchio), Hon Canh Buom (isolotto di vela), Hon Trong Mai ( isolotto di coppia di gallo) , Hon Lu Huong (isolotto di incensiere)… Nascoste dentro le tali isole rocciose sono le belle grotte associate con molte leggende miracolose come la grotta Thien Cung, Dau Go, Sung Sot, Trinh Nu, Tam Cung … Sono davvero i castelli del Creatore sulla Terra. Da prima, Ha Long è stata soprannominata dal grande poeta nazionale Nguyen Trai “Questa meraviglia è il terreno nato in mezzo al cielo alto “

Valore geologico storico: Si valuta la baia di Ha Long tramite due fattori: la storia tettonica e geologica, geomorfologica. Le caratteristiche fondamentali della baia di Ha Long nei 1000 anni sono che il mare invadente che ha espanso il Golfo, le spiagge di mangrovie sono erose fortemente, l’acqua nel Golfo è più limpida, salata con la crescita dei coralli. Il processo di corrosione del mare crea attivamente i strati profondi migliorando l’unica bellezza esotica della falda carsica. La baia di Halong Bay è il risultato del processo geologico evolutivo a lungo tempo. I turisti non solo visita una meraviglia del mondo, ma anche un museo geologico prezioso ben conservato all’aperto da 300 milioni di anni. Queste grotte sono la testimonianza vivida per il processo di erosione del livello del mare attraverso le ere geologiche. L’ambiente geologico della baia di Ha Long è la base derivante di altri valori come la biodiversità, i valori archeologici e altri valori umanistici,.

Nella baia di Halong c’è una diversità biologica elevata degli con gli ecosistemi del mare tropicale: gli ecosistemi delle mangrovie, gli ecosistemi delle barriere coralline, ecosistemi della posidonia, gli ecosistemi delle foreste e piante tropicali, in particolare gli ecosistemi del mare carsico specifico.

Finora la valutazione preliminare della flora nella baia di Halong ha circa 347 specie, piante vascolari appartenenti a 232 generi e 95 famiglie. Tra 347 specie in totale conosciute di piante, ci sono 16 specie sono elencate in Libro Rosso del Vietnam in estinzione ed a rischio di estinzione. Tra rare specie vegetali, ci sono 95 specie di piante medicinali, 37 specie di piante ornamentali, 13 specie di alberi da frutto e 10 gruppi con diversa fruibilità.

Sulle isole nella baia di Ha Long ci sono delle specie mollusche diverse, soprattutto le specie che risiedono nella roccia, e ben 60 specie endemiche. Frutti di mare di Halong nutriti e sfruttati comprendono orecchie di mare, cetrioli di mare, sipunculidi, gamberi, pesci, seppie (calamari, seppie,…), polpi, cozze, vongole di sangue e capesante per la coltura di perle …

La baia di Halong è anche una terra che porta con sé le pagine della storia gloriose, eroiche del popolo vietnamita con i luoghi famosi come Van Don – dove c’è il porto commerciale affollato nel 12 ° secolo, il monte di Bai Tho, e il fiume Bach Dang non molto lontano – la testimonianza di due formidabile battaglia navale degli antenati contro gli invasori. Non basta così, Ha Long è anche una delle culle dell’uomo con la cultura di Halong gloriosa del periodo post-neolitico nei siti archeologici famosi come Dong Mang, Xich Tho, Soi Nhu,Thoi Gieng …

Il 17/12/1994, nella 18 ° sessione del Consiglio del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO tenutasi in Thailandia, la baia di Ha Long è stata ufficialmente riconosciuta come il patrimonio naturale mondiale di eccezionale valore in termini di estetica a base di norme della Convenzione internazionale sulla protezione naturale e culturale del mondo. Il 2/12/2000, nel 24 ° Congresso nella città di Cairns, Queensland, Australia, il Consiglio del Patrimonio Mondiale ha riconosciuto la baia di Ha Long per la seconda volta come il Patrimonio naturale mondiale a base di norme del valore geologico e geomorfologico. Attualmente, la provincia di Quang Ninh sta promuovendo la presentazione all’UNESCO al fine di riconoscere la baia di Halong per la terza volta, sulla base di valori di archeologia e biodiversità nella baia.

Qui di seguito troverete le foto raccolte su internet corrispondenti a quest’itinerario.

Clicca sulla foto per ingrandirla.

No posts found. Try a different search?

Sorry, no posts matched your search. Try again with some different keywords.